L’assemblea mondiale della Fiods ha confermato l’italiano Gianfranco Massaro alla presidenza.

 

L’evento congressuale tenutosi a Roma (presso l’hotel Ergife) lo scorso 28 e 29 aprile è stato caratterizzato dall’elezione dei nuovi componenti degli organi di governo per il prossimo mandato.

 

Significativo – anche questa volta – il ruolo che ricoprirà il volontariato italiano del dono del sangue grazie ai dirigenti AVIS.

 

Oltre a Massaro, è stata eletta tra i consiglieri Alice Simonetti (componente dell’esecutivo nazionale) e nella commissione di controllo Tiziana Tacchini (consigliere nazionale).

Europa e Africa occuperanno le due vicepresidenze, con il monegasco Serge Dautrebande e il tunisino Ezzedine Riahi.

 

Tra i relatori assembleari vi è stato anche l’attuale direttore del Centro Nazionale Sangue, Giancarlo Liumbruno, mentre l’ex direttore Giuliano Grazzini figura tra i consiglieri speciali del presidente Fiods.

Nel corso della due giorni c’è stata anche l’occasione per presentare ai delegati, da parte dell’ex consigliere nazionale Riccardo Mauri, il fumetto sulla vita di Vittorio Formentano ‘Il colore della vita’.

 

Proprio Formentano, negli anni Cinquanta del secolo scorso, era stato tra i promotori – nonché il primo presidente della Fiods, consapevole che quegli ideali di gratuità e fratellanza nati in Italia nel 1927 dovessero sbocciare anche in tutti gli altri continenti.